Our News

La comunicazione ai tempi del Covid-19

Analizziamo alcune delle strategie di comunicazione e delle campagne social più interessanti che i grandi brand hanno messo in atto in queste ultime settimane per adeguarsi all'emergenza coronavirus
 

La comunicazione è importante, anche in tempi di emergenza sanitaria e pandemia mondiale. E le grandi aziende lo sanno bene. Per questo brand affermati in tutto il mondo come Coca-ColaMcDonald’s e Volkswagen hanno deciso di modificare il proprio logo o di lanciare campagne social per lanciare messaggi di solidarietà o per incoraggiare il distanziamento sociale.

Il coronavirus, infatti, sta sconvolgendo le abitudini e la vita quotidiana dei cittadini di tutto il mondo, imponendo regole e restrizioni molto rigide, fra cui la messa al bando di baci, abbracci e strette di mano e la quarantena forzata di milioni di persone. Si tratta del più grande problema sanitario, economico e sociale della nostra epoca e forse dal secondo dopoguerra. È proprio in un momento di grave crisi come questo che una grande azienda dimostra la sua forza e tutto il suo potere comunicativo.

Vediamo da vicini gli esempi più riusciti e interessanti di queste ultime settimane:

Il logo della Coca-Cola si distanzia

Intelligente e originale è la nuova campagna pubblicitaria della Coca-Cola che campeggia in questi giorni a Times Square (New York) e che è stata lanciata anche sui canali social di Coca-Cola Mexico. La multinazionale ha modificato l’iconico logo per inviare un messaggio importante: “Essere separati è il modo migliore di stare insieme”.

Amazon ha speso in pubblicità 11 miliardi di dollari

Amazon spot Super Bowl 2020Secondo Brian Wieser, President of Global Intelligence di GroupM, quella del colosso rappresenta il 2% della spesa globale in advertising. Alexa è la star del più recente spot pianificato al Super Bowl.

Amazon ha speso nel 2019 11 miliardi di dollari in pubblicità, con un incremento del 34% anno su anno, ovvero di 2,8 miliardi di dollari rispetto agli 8,2 miliardi investiti nel 2018.

Il dato reso noto nel report annuale pubblicato dal marketplace. 

Tra le altre attività, il colosso della vendita al dettaglio online e del cloud computing ha scelto da tempo di investire sul Super Bowl, dove quest’anno ha presenziato con uno spot dedicato ad Alexa.

Star del commercial è Ellen DeGeneres accompagnata da sua moglie Portia de Rossi, che introducono una carrellata di situazioni comiche e paradossali.

L’idea è di Droga5 London, agenzia parte di Accenture Interactive. Riferimento per il global media buying della multinazionale, invece, è Initiative di Interpublic.

WhatsApp Pay è realtà

WHATSAPP PAYMark Zuckerberg non vuole smettere di stupire e prepara una nuova mossa per non perdere terreno dai giganti del mondo tech: WhatsApp Pay. Dopo Google, Amazon, Apple, Samsung e Huawei (solo per citarne alcuni), anche il re dei social ha deciso di regalare ai propri clienti una nuova modalità di pagamento. 

Resa nota proprio da Mark Zuckerberg durante la presentazione dei risultati finanziari di Facebook, la decisione di lanciare definitivamente WhatsApp Pay arriva solamente qualche giorno dopo che Amazon ha aperto alla modalità di pagamento a rate anche in Italia e nasce presumibilmente da due esigenze.

La prima è prettamente di mercato e pone le sue fondamenta sul fatto che il pagamento digitale e mobile non è solamente il futuro, ma il presente. La seconda ragione riguarda Libra, la criptovaluta di Facebook. Infatti, dopo il passo indietro dei maggiori sostenitori (PayPal, Stripe, eBay, Visa e Mastercard), anche Vodafone ha deciso di abbandonare il progetto.

Google blocca i cookie: così rivoluzionerà l’advertising online

google

Con questa mossa, Google mette i bastoni fra ruote ai competitor del mondo pubblicitario (ma non a se stessa).

Un'autentica rivoluzione. I cookie, la traccia che lasciamo online e che viene dalle applicazioni online per archiviare e recuperare informazioni necessarie a profilarci, presto potrebbero non esistere più. O almeno questa è l'intenzione di Google Chrome, leader indiscusso dei browser web con una percentuale di diffusione vicina al 70%.

Bonus a fondo perduto per Marchi e Brevetti

marchiLa Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale (ex Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione) – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e l'Unioncamere intendono supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero attraverso alcune misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.

Il programma - in favore del quale è destinato un finanziamento complessivo di € 9.544.385,94 - prevede due linee di intervento:

  • Misura A - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici
  • Misura B - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Il Classic Blue è il colore dell’anno 2020

Classic Blue Color of the Year 2020 Courtesy Pantone 696x373L’ISTITUTO STATUNITENSE – CHE DAL 1999, OGNI ANNO, DECRETA IL PROPRIO COLOR OF THE YEAR – HA RIVELATO QUALE SARÀ IL COLORE CHE NEL 2020 INFLUENZERÀ TENDENZE E MERCATO: IL CLASSIC BLUE, COME SIMBOLO DI SPERANZA E INCORAGGIAMENTO PER IL FUTURO

Calmante, deciso e intenso: è il Classic Blue il colore Pantone del 2020. A deciderlo, come ogni anno, è il Pantone Color Institute, istituto statunitense specializzata in catalogazione dei colori, fornendo alle aziende consulenza sulle scelte cromatiche per la comunicazione visiva, analizzando e stabilendo inoltre quali siano, nell’ambito dei più svariati settori di mercato, i colori di tendenza. Dopo l’energico ed effervescente Living Coral del 2019, adesso è la volta del Classic Blue 19-4052, un colore “rassicurante, pieno di calma e sicurezza, che crea connessioni”, come ha dichiarato al Time Laurie Pressman, vicepresidente del Pantone Color Institute.