Apre a Roma la lounge di Facebook per seguire le elezioni

Fb RomaDopo il successo nelle elezioni in Germania di qualche mese fa, Facebook entra anche nella tornata elettorale italiana lanciando diverse iniziative e per farle conoscere allestisce lo spazio ‘Facebook Election Lounge’ in un temporary store nel centro di Roma, Piazza San Lorenzo in Lucina 36, aperto al pubblico venerdì e sabato dalle 10:30 alle 19:30.

Inoltre è stata annunciata una partnership con l’Ansa che, dopo la chiusura dei seggi, consentirà di seguire su Facebook, in tempo reale, i risultati degli scrutini e ricevere in diretta le interviste ai leader dei partiti (dopo quelle ai candidati), che terranno conto delle domande di chi vuole interagire e commentare sempre in diretta.

Nella ‘Election Lounge’ su diversi grandi schermi interattivi si accede ai prodotti realizzati per facilitare – rilevano i comunicatori di Facebook – la partecipazione civica e la corretta informazione nel corso della campagna elettorale.

Oltre alle spiegazioni su come votare e alla possibilità di condividere di aver votato, è stata creata, attiva da dicembre, una pagina ‘Punti di Vista’ dedicata a una ventina di temi che vengono aggiornati direttamente dai candidati e dai partiti, consentendo agli utenti di interagire. Argomento principe delle conversazioni sulla piattaforma, utilizzando parole chiave e combinazioni di parole, è l’economia, seguita da lavoro, istruzione, giustizia, salute, welfare, sicurezza, immigrazione, difesa, affari esteri.

Sono risultati più attivi gli uomini 58/60 per cento rispetto alle donne 39/41 per cento. Fasce di età più presenti 45/54 anni.

Sul totale di conversazioni, tra i leader, risulta in testa Di Maio, con il 54% per cento, e chi che parlano di lui (2.631.675 attivi con 21.199.000 interventi). Al secondo posto Berlusconi col 53% con 2.549.959 utenti che hanno generato 12.577.586 conversazioni. Seguono Renzi 49%, Salvini 34%, Meloni 21%, Grasso 8%.

Inserendo poi i propri dati nell’apposita pagina dedicata ai candidati, si ottengono indicazioni sui candidati della propria circoscrizione coi quali è possibile anche entrare in contatto diretto e conoscere le rispettive posizioni riguardo i tempi principali.

Infine, con riferimento ad una corretta informazione, è nota – perché è stata fatta pubblicità anche sui media – la promozione del fact checking, ossia la possibilità di verificare le promesse elettorali, in collaborazione con ‘Mondo Digitale’ per i consigli, e con ‘Pagella Politica’ (l’unica in Italia che aderisce al “Poynter International standard” , una sorta di rating di affidabilità) per monitorare le dichiarazioni dei politici, verificando sulla base di numeri e fatti la loro veridicità.

 

 fonte: Primaonline